Home Pop Crazy – Aerosmith (spartito per pianoforte)

Crazy – Aerosmith (spartito per pianoforte)

1
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
Crazy - Aerosmith (spartito per pianoforte), 5.0 out of 5 based on 286 ratings

 


Crazy è una canzone della band hard rock americana ed è stata scritta dal cantante Steven Tyler, il chitarrista Joe Perry e lo scrittore (nonché amico della band) Desmond Child. Venne rilasciata come ultimo singolo nel 1994 del popolarissimo album Get a Grip.
Parlando del significato della canzone, personalmente ci tengo a farvi notare che esprime la condizione di questa persona, talmente preso dalla follia per la sua donna, che nonostante le menzogne e le finzioni, non riesce a starle lontano perchè ha bisogno di lei, e questo lo fa impazzire ancora di più.
Il gruppo si formò nel 1970; tra gli artisti di maggior successo nella storia del rock, hanno influenzato gran parte della musica negli anni settanta ed ottanta, ed hanno contribuito allo sviluppo di vari generi come l’hard rock e l’heavy metal.

Chiaramente, a loro volta, gli Aerosmith si rifacevano, un pò per attitudine e sound, ai Rolling Stones.
Hanno vinto numerosi premi tra cui 4 Grammy Awards e 10 MTV Video Music Awards; nel 2001 sono stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame.

E’ famosissimo e forse divenne il più richiesto e popolare su MTV e venne diretto da Marty Callner. Nel video appare l’attrice Alicia Silverstone (molto amata dalla band visto che quella fu la sua terza apparizione in un loro video) e Liv Tyler, niente di meno che la figlia del cantante Steven, che così facendo riuscì a debuttare nel mondo dello spettacolo. Crazy è certamente una delle canzoni più note ed apprezzate degli Aerosmith; nel video vediamo queste due ragazzine ribelli e un pò terribili che scappano da scuola per godersi una pazza giornata.
Le sequenze dedicate alle ragazze sono intervallate da brevi spezzoni che mostrano la band live in concerto. Molto bella è l’idea, verso la metà del clip, di mostrare Steve Tyler e figlia alle prese con le medesime movenze, seppur su palcoscenici differenti. Un pò come a dire tale padre, tale figlia.

Potete trovare qui lo spartito per pianoforte.

Pianosolo consiglia

1 commento

LASCIA UN COMMENTO