Home Teoria ABC Cosa sono le Battute o Misure Musicali

Cosa sono le Battute o Misure Musicali

17
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
Cosa sono le Battute o Misure Musicali, 5.0 out of 5 based on 157 ratings

La battuta, o misura, è lo spazio nel pentagramma compreso fra due stanghette (o spezzabattute).

Una delle domanda che può sorgere spontanea è: “Perché suddividere lo spartito in battute?

Ci sono due ragioni principali:

  1. Le battute stabiliscono uno schema ordinativo degli accenti;
  2. Per avere dei chiari riferimenti all’interno di un brano.

All’inizio di ogni battuta c’è sempre il cosiddetto battere, ovvero l’accento.

La stanghetta che divide le battute può avere diverse forme. Per esempio se siamo alla conclusione di un brano, questa stanghetta deve essere doppia, ma anche qui ci sono da sottolineare delle differenze fra la fine di un periodo musicale e la fine di un brano. La grafia utilizzata in questi due casi è differente e puoi vederlo nel video di seguito:

Per ogni dubbio, non esitare a lasciare un commento qui sotto.

Pianosolo consiglia

17 COMMENTI

  1. E VENIAMO ALLA DOMANDA CLOU : QUANTO DURA IN MILLISECONDI UNA MISURA IN UN TEMPO 4/4 CON BMP FISSATO A 120 ? QUESTO MI SERVE PER SINCRONIZZARE MUSICA E TESTO IN UN FILE KARAOKE. GRAZIE

  2. Visto che hai accennato alle legature di frase (il video relativo è non solo molto interessante ma anche fatto molto bene!) volevo abusare della tua pazienza e conoscenza. Che significa quando una nota fa da tramite fra 2 legature di frase? Mi spiego meglio: ho 2 legature di frase, la prima termina su una nota e sempre su questa stessa nota inizia la seconda legatura di frase! Come mi comporto? stacco la manina,oppure no,decido io o che altro? Non so come ringraziarti!

    • Succede per ragioni di spazio. Dato che potrebbe venire scomodo stampare (appunto per motivi di spazio) una legatura unica enorme, allora la si divide in due in questo modo, ma ha assolutamente lo stesso significato di una legatura unica.

      Più la legatura è lunga e più alta deve essere la “gobba”, che potrebbe dare fastidio al rigo sopra o sotto 🙂

      • Ti ringrazio moltissimo. Proseguo il mio cammino con certezze consolidate..Un inchino di commiato e alla prossima

  3. Ciao Christian! Ottima lezione come sempre! Ho una domanda non riguardo al video ma bensì al testo e in particolare sugli accenti nella battuta. Ogni battuta inizia (non sempre però) in battere che è l’accento forte. Che significa in PRATICA? Che quella nota sul battere va suonata leggerissimamente in risalto rispetto alle altre che sono invece sui tempi deboli (in levare)? Quindi nel 4/4 la prima nota è di pochissimo in risalto rispetto alle altre 3? Nel 3/4 la prima è in leggero risalto rispetto alle altre 2 ecc..? Ovviamento parlo del caso più semplice in cui in ogni battuta ho solo semiminime in quanto non trovo sempre 4 note nel 4/4 ecc..Grazie!!!

      • Yes!! In questo periodo sto impazzendo cercando di capire all’orecchio le diverse cadenze ritmiche tra 2/4,3/4 ecc..se il brano è semplice,ma molto semplice,ma veramente molto semplice, con tutti gli accenti rispettati qualcosa sento ma quando subentrano contrattempi,sincopi,accenti spostati per legature di frase nella mia mente cala il silenzio con i grilli in sottofondo ahimè..Grazie Chris!! Number One come sempre!

LASCIA UN COMMENTO