Home Tecnica Blues Corso di piano blues – Presentazione

Corso di piano blues – Presentazione

63
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Corso di piano blues - Presentazione, 5.0 out of 5 based on 297 ratings

Il blues è il padre di molti generi musicali: jazz, rock and roll, hard rock, hip-hop, musica pop derivano da esso o ne sono stati fortemente influenzati. Conoscere e studiare il blues è quindi un passo obbligatorio per tutti coloro che desiderano avvicinarsi coscientemente alla musica moderna.

Da oggi prenderà il via, per tutti gli utenti registrati a Pianosolo, il primo corso on-line di piano blues. 8 lezioni pratiche e progressive realizzate e curate da Nico pistolesi che vi trascineranno in questo affascinante mondo. Ogni due settimane un nuovo appuntamento, una lezione multimediale con testo, video e dispense.

A chi è rivolto questo corso?

A chi già ha delle sufficienti conoscenze di base della musica e del pianoforte. Occorre infatti saper leggere un pentagramma con chiave di violino e chiave di basso.

Indice del corso:

0. Introduzione al corso
1. Il giro di blues
2. La scala blues
3. Accompagnamento blues
4. Mano sinistra e scala blues
5. Bicordi e accordi
6. Accordi e pattern melodici
7. Il mio primo standard: C jam blues
8. Improvvisazione su C jam blues
9. Variazioni armoniche sul giro di blues
10. Variazioni armoniche sul giro di blues – Lezione n.9 corso di piano blues
11. Improvvisazione sul giro di blues – Lezione n.10 corso di piano blues
12. Accompagnamento blues – Lezione n.11 corso di piano blues
13. La ballad blues – Lezione n.12 corso di piano blues
14. Le forme irregolari nel Blues – Lezione n.13 corso di piano blues
15. Intro e finali – Lezione n.14 corso di piano blues

L’autore del corso

NICO PISTOLESI
Laureato in Pianoforte Jazz presso l’Istituto Musicale P. Mascagni di Livorno, inizia lo studio del pianoforte nel 1996. Segue per tre anni un corso di musica classica con il M° Maurizio Morgantini. In seguito si dedica allo studio della musica moderna, prima con l’insegnante Andrea Vanni e in seguito con vari musicisti quali Danilo Rea, Sergio Corbini,
Stefano Battaglia, Riccardo Zegna, Paolo Birro, Mariano di Nunzio, Paul Jeffrey, Christian Meyer, Franco Fabbrini, Ettore Bonafè, Alessandro Giachero, Mirco Mariottini, Roberto Nannetti e non ultimo, con il M° Mauro Grossi. Dal 2000 si esibisce in differenti situazioni live che spaziano dal Jazz al Blues e dal Rock al Pop. Si è esibito in numerosi contesti e ha all’attivo collaborazioni con moltissimi musicisti in ambito Jazz e Blues. Da otto anni insegna Pianoforte, tastiere e musica d’insieme presso il Crossroad Music Lab di Piombino. E’ stato per alcuni anni docente presso CMM (Scuola di Musica Moderna) di Grosseto. La sua collaborazione
inizia in veste di pianista accompagnatore al “Laboratorio d’Interpretazione e
d’improvvisazione” legato ai corsi di Canto Jazz, che vede la realizzazione di 5 laboratori
intensivi sulla musica jazz e l’improvvisazione. Nel 2010 è stato docente del corso di pianoforte
per l’Indirizzo jazz.

www.nicopistolesi.it 

Rimani sintonizzato su Pianosolo.it e registrati, sarai informato immediatamente dell’inizio del corso.

Stay tuned

Pianosolo consiglia

CONDIVIDI
Articolo precedenteLezione di Solfeggio n.16 – Le Biscrome
Articolo successivoL’interprete e lo Spartito
Pianista, Toy Pianist, Compositore, Didatta talentuoso musicista toscano, classe 1985, inizia lo studio nel 1999 da prima seguendo corsi di musica classica fino ad arrivare allo studio del pianoforte moderno. Grazie alla passione del pianoforte, si sviluppa in lui un forte interesse per la musica di qualsiasi genere e per la composizione. Nel 2008 viene ammesso all’Istituto Musicale P. Mascagni dove ha la possibilità di frequentare il Triennio di Musica Jazz sotto la guida del M° Mauro Grossi. Qui forma le sue conoscenze come jazzista e come arrangiatore di piccoli gruppi di musica Jazz, attraversando vari generi musicali ed è proprio durante il corso di Analisi Musicale del M° Fabio de sanctis de benedictis che scopre la musica contemporanea e i compositori che hanno rivoluzionato il modo di pensare in musica. Musicisti come J. Cage, K. Stockhausen, L. Berio..In questi primi 10 anni di musica come professionista, ha avuto modo di collaborare con artisti internazionali del panorama Jazz e della musica moderna. Ha partecipato a festival come Rapallo Jazz & Blues, Pistoia Blues, Terni Jazz Festival, Grey Cat Jazz Festival, Soulisland Festival e si è esibito in Germania, Spagna, Inghilterra, Galles, Irlanda, Scozia, Olanda, Norvegia, Svizzera. Nell’ Aprile 2012 è uscito il suo primo Album in Piano Solo dal titolo “6 milioni di domande”per l’etichetta Cama Records distribuito da Edel. Al disco è seguito un breve tour di presentazione in tutta Italia e non solo, tour che ha visto partecipe alcune location d’occasione come l’evento Internazionale “Piano City Milano” (Stazione Garibaldi 12.05.12), Fnac Firenze – I gigli e Fnac Siviglia, Spagna.Dal 2012 collabora come "Toy Pianist” con l’associazione e centro studi di ricerca Tempo Reale fondata da Luciano Berio nel 1987.

63 COMMENTI

  1. Sono lieto di poter esprimere un’opinione assolutamente positiva su questo corso di Blues. Video molto bene realizzati, e lezioni spiegate in modo esaustivo. Utilissime inoltre le dispense messe a disposizione per potersi esercitare.

  2. Ciao raga sono nuovo, io vorrei imparare il boogie woogie? Jarry lee lewis ecc ecc. Potete darmi delle dritte? Grazie. Gino

    • Ciao Gino, grazie per aver commentato. Non abbiamo ancora realizzato un corso sul boogie woogie. Ti consigliamo intanto di seguire il corso di Blues per comprenderne le basi… potrai constatare che il passo sarà breve.

  3. Ciao, a parte la presentazione, poi non riesco più a vedere i video dalla prima lezione in poi….
    Puoi aiutarmi?
    Mi sono avvicinata al blues dopo anni di alassico e altrettanti anni di lontananza dal piano…. Mi piacerebbe molto vedere i tuoi consigli!
    Grazie!

      • Ciao, grazie a te e Paola per le risposte super veloci! Si registrata! Ma ho capito che deve essere un problema con il pc, perché oggi sul cellulare riesco a far partire i video! Grazie ancora!!!!!

    • Ciao Martina, il Corso di Piano Blues è nella sezione Premium Silver del sito, quindi per vedere le lezioni devi registrarti. Il servizio è gratuito. La registrazione ti consentirà di vedere contenuti aggiuntivi.
      In questo video trovi una spiegazione su cosa è il Silver: http://www.youtube.com/watch?v=gtocbcQCDQ0

      Per registrarti puoi farlo nell’apposita area che trovi a destra del menu principale in home e in tutte le pagine di Pianosolo.

  4. complimenti da tanto che sono autodidatta ma qui si trova di tutto per ogni esigenza.
    chiedo: è possibile avere i video del corso di piano blues in formato mp3 cosi da poterli ascoltare anche in auto per esempio? Grazie

  5. Carissimi, mi sono iscritto da poco e trovo il sito memorabile. Domanda : Si riescono a scaricare i vari video del corso di blues i modo da poterli salvare??

  6. Beh ragazzi, veramente complimenti!!! Non sono mai riuscito a distaccarmi dalla classica prima d’ora però questo corso mi affascina molto, grazie! 🙂

  7. Ciao, mi sono iscritto con l’intento di iniziare a suonare il mio strumento preferito. Purtroppo, non essendo molto tecnologico non riesco a capire come si fa ad iniziare un corso. Come puoi notare il mio desiderio è di suonare il blues ed è da questa sezione che ti scrivo. Capisco che è la lezione 1 ma le note sullo spartito… nebbia in val padana. Grazie e scusate.
    P.s. vedendo il filmato mi pare che anch’io potrò un giorno suonare. Complimenti.

    • Ciao Claudio! Questo corso è gratuito, e non c’è bisogno di iscrizione, dunque per i video basta… guardarli! 🙂 In sovrimpressione appaiono delle note che per poterle leggere c’è già bisogno di un minimo di basi classiche, mentre per quanto riguarda l’aspetto pratico puoi imparare direttamente dalle nozioni del M. Nico Pistolesi 🙂 Grazie, e ciao!

  8. e una vita ke sogna studiare il blues ,. e la prima volta,e la prima opportunita d’imparare il blues,per meii e la musica piu adapte al pianoforte .sonno felice e sopra tutto fiduciose.
    grazie

  9. Ciao da Catalogna in Spagna. Grazie mille per questo blues corsi eccellenti. Il mio italiano non è molto buono e ringrazio il traduttore di Google per comunicare con voi.

    • arriva presto Martino, questa settimana appena finita, col ferragosto di mezzo, abbiamo fatto una pausa anche noi. Comunque la cadenza in genere è ogni 2 settimane. 🙂

  10. Purtroppo non riesco a loggarmi, e pur richiedendo una password nuova non riesco a loggare.
    Qualcuno sa come posso fare?
    Arcangelo

    • Angelo è già iniziato. Sono state pubblicate due lezioni. Dalla home alla tua destra trovi la lista dei corsi e fra quelli c’è il Corso di Piano blues.

  11. Ho studiato piano per 4 anni ca, diversi anni fa. Mi piacerebbe riprendere a suonare un po’, e forse questa e’l’occasione giusta. Grazie per la vostra iniziativa,spero di riuscirci

  12. E’ SICURAMENTE UN’OTTIMA INIZIATIVA: PUO’ PORTARE TANTI NUOVI RAGAZZI A FARE MUSICA. ANCHE LA SOLA CONOSCENZA DELLA SCALA BLUES E DEI POCHI ACCORDI BASE, POSSONO PERMETTERE DI FARE DELLA GRANDE MUSICA. COMPLIMENTI

  13. Ottima idea ; non vedo l’ora di iniziare ; …..già seguo lezioni con un maestro di di piano jazz (da un anno) e sto inserendomi in un laboratorio jazz . Mi piacerebbe imparare l’improvvisazione !! Grazie ancora e …… Continuate così !

  14. Ottima idea ragazzi! Mentre proseguo gli studi “classici” sarà proprio interessante vedere il lato blues del piano e magari riuscire a improvvisare un po’, come a suo tempo facevo sulla chitarra. 🙂
    Grazie mille in anticipo!

  15. GRANDISSIMI!

    Non vedo l’ora di iniziare, onestamente ero un po’ stufo di Marciano, czerny&Co…:-)

    GRAZIE!!!
    Vincenzo

  16. non ho bisogno di un corso. sono autodidatta e in 1 anno ho già fatto il programma che i miei amici hanno fatto in 5 anni

    • Ciao Alex, il corso inizierà presto. Stiamo valutando se proporre le prime lezioni a luglio e continuare a settembre, oppure posticipare direttamente a settembre 🙂

LASCIA UN COMMENTO