Home Articoli Claudio Fabi, Hermetico (2012 Incipit Records, Egea distribution)

Claudio Fabi, Hermetico (2012 Incipit Records, Egea distribution)

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Claudio Fabi, Hermetico (2012 Incipit Records, Egea distribution), 5.0 out of 5 based on 272 ratings

Claudio Fabi, Hermetico (2012 Incipit Records, distr. Egea)

“Non c’è altro cammino verso il proprio dentro che quello che percorre un uomo da solo, non esiste altro suono in esso che il suono della sua voce, non ci sono più finestre di quelle che lui stesso apre… Lì vive tutto… dubbi, pene, paure, rancori, felicità e nostalgia, sogni, dolori, speranze, lacrime non corrisposte e emozioni solitarie…”.

Hermetico” è il titolo di questo lavoro in piano solo di Claudio Fabi, un dialogo interiore che narra un cammino necessariamente solitario per l’uomo, un’esplorazione di quei luoghi inaccessibili all’altro in cui risiedono le emozioni più profonde e la conoscenza di se stessi. Un cammino che solo parzialmente le parole possono raccontare, cosa che invece fa benissimo la musica. “Minimalismo romantico”, così Fabi definisce la propria musica e ad ascoltare le dieci tracce di “Hermetico” ci rendiamo conto di come questo ossimoro sia in effetti possibile. Il romanticismo, classicamente inteso come enfasi espressiva di sentimenti, in questa musica si trasforma piuttosto in delicato acquerello a ritrarre paesaggi intimi, e si esprime attraverso un canto chiaro e luminoso. Le parole non sono assenti per la verità. “Hermetico” non è solo un cd, è anche un dvd in cui le tracce musicali sono precedute dalla lettura di alcune frasi letterarie, citazioni, pensieri da autori come Mario Benedetti, Walt Whitman, Enrique Bunbury, Cesare Pavese, Pablo Neruda, Antoine de Saint-Exupery, Miguel Hernandez. Le voci sono quelle di Gianna Nannini, Franco Mussida (PFM), Marco Fabi, Teresa De Sio, Jorge Drexler, Ricky Gianco, Eugenio Finardi, Fabio Concato, Alberto Fortis, Niccolò Fabi. Nel booklet ad ogni citazione sono associati anche dei pensieri di Claudio Fabi che generosamente si dona a chi sa non solo ascoltare, ma anche e soprattutto sentire.

I suoi suoni, valorizzati dal pianoforte Borgato che Fabi suona in questo disco, sembrano seguire una linea evolutiva che partendo dall’essenzialità dei primi brani si arricchisce sempre di più di elementi emotivi espressi in una scrittura originale, ma densa di richiami anche all’ambito classico, basti pensare a “Il linguaggio dei boccioli”, in cui si percepiscono echi del Debussy degli “Arabesque”.

Claudio Fabi ci consegna questo lavoro per il quale non possiamo non pronunciare le parole riflessione, commozione, emozione. Produttore e arrangiatore per molta musica pop italiana e internazionale, Fabi ha lavorato con la PFM, con Bruno Lauzi, Gianna Nannini, Paolo Conte, Josè Feliciano e molti altri artisti, ma anche in ambito classico con Claudio Abbado e Martha Argerich, oltre che essere direttore artistico della storica etichetta di Battisti e Mogol, la Numero Uno.

Tracklist: 1. E sempre farfalle/ 2. Il volo delle comete/ 3. Il ponte dei sogni/ 4. Acqua per il cuore/ 5. La certezza del tuo nome/. 6. Il linguaggio dei boccioli/ 7.Mare di silenzio/ 8. Il segreto trasparente/ 9. Cammino all’orizzonte/ 10. La fiamma accesa

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO