Home Avanzato Beethoven Op.26 Sonata n.12 – Lezione concerto di Pietro Rigacci

Beethoven Op.26 Sonata n.12 – Lezione concerto di Pietro Rigacci

4
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Beethoven Op.26 Sonata n.12 – Lezione concerto di Pietro Rigacci, 5.0 out of 5 based on 289 ratings

Immersi nelle colline del Chianti, all’interno della suggestiva Pieve di San Leolino di Panzano (FI), abbiamo trascorso un meraviglioso pomeriggio di musica e di emozione. Ancora una volta Pietro Rigacci ha saputo incantarci con la sua ormai tradizionale “lezione concerto”, questa volta dedicata alla meno conosciuta, ma di grande valore emozionale e simbolico, Sonata n.12 Op.26 in lab di Beethoven.

La Sonata viene analizzata sia dal punto di vista storico-culturale sia in profondità, nella musica dei suoi quattro movimenti:

1. Andante con variazioni
Variazione I: Animato un pochettino
Variazione II: Un pochettino più animato
Variazione III: Tempo primo
Variazione IV: Poco più mosso
Variazione V: Tempo primo, ma un poco animato
2. Scherzo: Allegro molto
3. Marcia funebre sulla morte di un eroe: Maestoso andante
4. Allegro

Le parole di Pietro Rigacci testimoniano che la semplicità non è sinonimo di superficialità, ma di profondità e grandezza.

È proprio con la semplicità che si riscopre il genio e la potenza di Beethoven, elementi che appunto emergono anche in questa sonata, da tempo finita nel dimenticatoio.

Scopriamo quindi questa perla con con l’esecuzione-concerto dell’intera sonata:

Andante con variazioni

Scherzo: Allegro molto

Marcia funebre sulla morte d’un eroe

Allegro

Chi volesse seguire l’esecuzione o cimentarsi egli stesso in questa bellissima sonata, potete trovare lo spartito (in varie edizioni) a questo link:
Spartito per pianoforte

Per concludere, chi volesse scoprire le attività del pianista Pietro Rigacci vi consiglio di consultare questi link:

Canale ufficiale Youtube

Pietro Rigacci su Pianosolo

Pianosolo consiglia

4 COMMENTI

  1. Quando ero un pò più giovinetta il Maestro Pietro Rigacci era il mio “principe”! Ma ora con tanto talento e sensibilità sviluppati sento che è diventato un “re” della musica! Con tanta simpatia! Carmen Lavani

  2. Ero presente, un concerto bellissimo…..Il Maestro Rigacci è riuscito a emozionare tutti. Seguo spesso i suoi concerti e devo dire che mi fa sempre una grande impressione….. Spiega la sonata con molta cura e l'interpretazione è perfetta….Riesce sempre a portarti dove vuole tenendoti per mano….Un grande maestro….

LASCIA UN COMMENTO