Home Jazz Gli approcci a quattro e cinque note nell’improvvisazione jazz

Gli approcci a quattro e cinque note nell’improvvisazione jazz

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI

Eccoci arrivati al terzo paragrafo del Capitolo 1 di questo videocorso sull’improvvisazione jazz bebop “TU E IL JAZZ”. In questo caso affronteremo gli approcci a 4 e 5 note.

La tecnica delle “eight-notes” rimane sempre la base per comporli e mostrerò come viene approcciato il target che avrà il fine di rendere la frase ancor più sinuosa e cromatica.

Questi esercizi sono un vero e proprio “dribbling” alla nota dell’accordo, il target, e con questo idioma la complessità della frase sarà ancora più evidente, senza tuttavia perdere mai il suo senso melodico-armonico che è la prerogativa principale di questa lingua.

Il fraseggio quindi si manterrà assai scorrevole e potrai già sentire chiaramente alcuni dei passaggi che i grandi boppers suonano nei dischi.

Importantissimo sarà subito fare pratica di questi nuovi approcci in varie tonalità, al fine di padroneggiarli e “vederli” sulla tastiera, cosa che “apre” la mente dell’improvvisatore e lo costringe a ragionare sempre di più con questi idiomi, anzichè con note singole.

Infine sarà importante, come dirò sempre d’ora innanzi, imparare a inserire ciò che si sta praticando nel proprio fraseggio, sforzandosi di usare le “parole nuove” fino a farle diventare naturali, appunto con la pratica.

Perché, come dico sempre, il Jazz è una lingua. 

Vamonos!!

Per continuare la lettura...

Questo contenuto è riservato agli utenti premium gold, coloro che hanno sottoscritto un abbonamento ai contenuti esclusivi di Pianosolo.it. Se sei già un utente premium gold accedi qui altrimenti registrati.

Video (durata 7min 36sec)

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO