Home Articoli Alessio Busanca, Hot Market (2016 Filibusta Records)

Alessio Busanca, Hot Market (2016 Filibusta Records)

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Alessio Busanca, Hot Market (2016 Filibusta Records), 5.0 out of 5 based on 1 rating

Alessio Busanca, Hot Market (2016 Filibusta Records)

hot market

Tira un vento fresco nel mondo del jazz con questo “Hot Market” che il pianista e compositore partenopeo Alessio Busanca registra con Mino Lanzieri (chitarra), Reuben Rogers (contrabbasso) e Luigi Del Prete (batteria). Una folata di freschezza che si percepisce anche nell’originalità dei brani, sette in tutto, dei quali quattro sono stati composti da Alessio Busanca (“Changes for Kenny”, “Hot Market”, “Eminence” ed “Eminence” Alternative Take “Piano Solo”), due dal chitarrista (“Minotauro” e “The Dreamer”) e uno standard (“Black Nile”) che è omaggio all’arte musicale di Wayne Shorter. Il livello della musica suonata è omogeneo e uniforme. Creatività ed entusiasmo sono i punti di partenza verso momenti musicali che esaltano il cifrario jazzistico, ben assimilato da Alessio Busanca e dagli altri membri del gruppo ed evidente nelle ottime composizioni e nella qualità delle loro esecuzioni.

“Changes for Kenny” apre “Hot Market” con un groove serrato e coinvolgente che rende omaggio all’effervescenza del frasario jazzistico in tutte le sue componenti, soprattutto nelle parti improvvisate e nel timing preciso e puntuale che lascia senza respiro nell’avvincendarsi delle idee musicali.

Riprendiamo fiato con “Minotauro”, espressiva ballad di tempo lento dove tutti gli elementi caratteristici della forma vengono posizionati in funzione lirica e intimistica, con un’apertura sul tema principale affidato alla chitarra di Mino Lanzieri, che apre la strada all’assolo di Busanca.

Hot Market”, che dà il titolo all’intera registrazione, è esemplare di quella musica collettiva che trova compiutezza nel suo farsi, adottando un linguaggio moderno in cui la melodia si frantuma in cellule brevi ma efficaci per darci quasi delle istantantanee del contemporaneo e planare poi sullo swing della parte finale con naturalezza. Accattivante anche la versione di “Black Nile”, in cui il pianismo di Alessio Busanca si fa caldo ritmo latino americano e ci riempie le orecchie di una irrefrenabile gioia del far musica, di quel temperamento tutto mediterraneo che sembra caratterizzare il pianista. Non manca in “Hot Market” quell’ambito espressivo più intimo e riflessivo che fa capolino in “Eminence”, ma ancora di più nella alternative take dello stesso brano in piano solo. Qui Busanca cesella il suono e ne fa voce pura e limpida del proprio mondo poetico.

Tracklist: 1. Changes for K.; 2. Minotauro; 3. Hot Market; 4. Black Nile; 5. Eminence; 6. The Dreamer; 7. Eminence (Alt. Take)

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO