Home Articoli A tutti i pessimisti……Buon anno!!!

A tutti i pessimisti……Buon anno!!!

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
A tutti i pessimisti……Buon anno!!!, 5.0 out of 5 based on 291 ratings

Anche quest’anno il natale ha srotolato il suo velo ovattato e rassicurante sopra le nostre teste. Il mondo intero è stato avvolto da una melassa appiccicosa e invitante, da cui è quasi impossibile districarsi. Come se i nostri muscoli fossero troppo deboli per permetterci di uscirne, rimaniamo li, immersi e felici, aspettando che anche l’ultima parte del nostro corpo sprofondi. Lentamente. L’attesa è dolce. Tra panettoni, spumante italiano, tovaglie rosse con renne e babbo natale, tentiamo come possiamo, di rimanere a galla. Nel frattempo la crisi sparisce. E se qualcuno la ricorda, non può che essere un pessimista. Una figura fastidiosa, quella del pessimista. Nemmeno paragonabile al comunista o al magistrato, i cui livelli di pericolosità, attualmente, risultano nulli.

Il pessimista è subdolo, dotato di una capacità di mimetizzazione fuori dal comune. Agisce solo, ma anche in branco, diffondendo cattivo umore, pensieri negativi e stimolando attività cerebrali troppo faticose per l’organismo, soprattutto in questo periodo dell’anno.

Ma vediamo nello specifico il profilo del pessimista tracciato dalla commissione Sorriso, nominata direttamente dal governo, i cui membri, per motivi di sicurezza internazionale, rimangono per ora nell’anonimato:

– Il pessimista sfugge ad una classificazione certa; età, sesso, stato sociale sono variabili che non contano. Ognuno di noi può essere un potenziale portatore di pessimismo.

– Il pessimismo può manifestarsi improvvisamente o al contrario essere il prodotto di una lenta maturazione interiore. Parliamo per questo di pessimisti una tantum, capaci di seminare negatività solo dopo un evento scatenante (sorprendi la moglie con l’idraulico mentre provano il Kamasutra che tu le hai appena regalato nel tentativo di sembrare alternativo) e di pessimisti recidivi. Quest’ultimi sono soggetti particolarmente pericolosi, incapaci di fermarsi dopo aver seminato la prima ondata di cattivo umore. Sono pessimisti cronici, che non riescono a cogliere il lato imprevedibile della vita. Sono individui tristi e poco creativi, manifestano scarso entusiasmo di fronte alle opportunità offerte dal mercato della flessibilità. Hanno perso il lavoro o sono in cassa integrazione, spesso con un mutuo da pagare e figli che si chiedono perché babbo natale sia stato così taccagno.

– Il pessimista cronico, nonostante la capacità di mimetizzazione, mostra dei segni fisici inconfondibili: occhiaie, denti gialli (uno dei motivi per cui il pessimista non ride mai), capelli e barba lunghi. Il pessimista non spende più di 13 euro per farsi i capelli; abolite dunque nozioni al ginseng e alla rosa canina, tagli asimmetrici e parrucchiere gay. Indossa spesso gli stessi abiti, niente gioielli, solo 2 paia di scarpe.

– Il pessimista diffonde negatività in contesti che prevedono aggregazione di massa: bar, centri sociali, fermate dell’autobus, per non parlare poi di scuole e università. Ogni luogo può diventare fucina di pessimisti, pronti a contagiare chiunque vi si avvicini. Generalmente i pessimisti agiscono con l’intento di destabilizzare lo stato di felicità altrui; il vero pessimista riesce a mandare a puttane la tombolata di fine anno, ma anche il mercante in fiera, contestando l’aumento dei prezzi delle carte, soprattutto quelli del lattante e della paradisea.

– Il pessimista riesce a fare regali a 23 persone con soli 11 euro. Con il pessimista l’economia non gira. Niente tv al plasma, niente cellulare, niente I pod. Tutto ciò che può essere comprato a rate, piccole piccole, con un tasso del 34% settimanale, è eliminato.

Se vi riconoscete in questi punti, allora siete ufficialmente dei pessimisti. Ma non preoccupatevi, il piano di sterminio sistematico dei pessimisti comincerà solo dopo le feste, quando, i membri della commissione Sorriso, saranno rientrati dai Caraibi, e tv e giornali cesseranno di occuparsi di cani abbandonati e apparizioni angeliche, per allietarci di nuovo con la cronaca politica. C’est la vie!!!

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO