Home Classica 19 Pezzi Facili di Bach n.11 – Polonese

19 Pezzi Facili di Bach n.11 – Polonese

16
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
19 Pezzi Facili di Bach n.11 – Polonese, 5.0 out of 5 based on 290 ratings

Dopo una lunga pausa, eccoci un’altra volta a parlare dei 19 pezzi facili di Bach. Ho sempre asserito che in questa raccolta i pezzi non sono proprio “facili” (anche perchè il “facile” è molto soggettivo), ma questo che presento oggi è davvero un pezzo impegnativo.

La velocità del brano è elevata, e all’interno di questo ci sono delle doppie note (seste ed anche terze). E’ importante rispettare bene la diteggiatura in alcuni parti del brano altrimenti si rischia di uscire fuori dai binari. Tuttavia in alcuni punti, reputo più comoda altre diteggiature che ho spiegato, spero in maniera chiara, in questo video che segue:

 

Se stai seguendo l’ordine dei brani, ti consiglio di metterlo da parte e provarlo a suonare alla fine della raccolta. Come ho detto infatti nel video, i brani non sono a difficoltà progressiva (tant’è vero che il 19 è più semplice dell’11), perciò ti consiglio di prendere in mano questo brano quando avrai più maturità.

Buona giornata! 😉

Ps. scusate la mia pessima pronuncia del nome “Bach” nel video :DDopo una lunga pausa, eccoci un’altra volta a parlare dei 19 pezzi facili di Bach. Ho sempre asserito che in questa raccolta i pezzi non sono proprio “facili” (anche perchè il “facile” è molto soggettivo), ma questo che presento oggi è davvero un pezzo impegnativo.

La velocità del brano è elevata, e all’interno di questo ci sono delle doppie note (seste ed anche terze). E’ importante rispettare bene la diteggiatura in alcuni parti del brano altrimenti si rischia di uscire fuori dai binari. Tuttavia in alcuni punti, reputo più comoda altre diteggiature che ho spiegato, spero in maniera chiara, in questo video che segue:

 

Se stai seguendo l’ordine dei brani, ti consiglio di metterlo da parte e provarlo a suonare alla fine della raccolta. Come ho detto infatti nel video, i brani non sono a difficoltà progressiva (tant’è vero che il 19 è più semplice dell’11), perciò ti consiglio di prendere in mano questo brano quando avrai più maturità.

Buona giornata! 😉

Ps. scusate la mia pessima pronuncia del nome “Bach” nel video 😀

Pianosolo consiglia

16 COMMENTI

  1. osservo anche che i brani dovrebbero essere citati correttamente….ad es. per il brano in questione bisognerebbe dire che è
    Polonaise in Sol minore BWV Anh. 123 di C. Ph. E. Bach (H 1.2), n°17 nella raccolta di J.S. Bach "Piccolo Libro per Anna Magdalena Bach"…..

          • ma sai bach non ha mai nascosto nulla…mentre invece in queste revisioni del piffero…e poi se chi le usa è abituato a dire "Bach, diceva, faceva, notava, brigava e bla bla bla", tronfio di conoscere J. s. Bach, sai alla fine l'ignoranza si diffonde!!!!! eeheheheh

            ah ma forse son questi gli altarini a cui ti riferisci ahahahahahah

          • gli altarini a cui mi riferivo erano quelli della ricordi ahahahah… cmq le uniche revisioni che prendo e ammiro sono Curci Beethoven sonate revisione Schnabel una vera pietra miliare e Fischer per Mozart per il resto di revisioni nn ne voglio neanche vedere l'ombra…

  2. quello sprazzo di diteggiatura che si vede da qui nn mi piace neanche un po…. scuola antica ancora la storia di nn mettere il pollice su tasti neri storia vecchia….. sul la bemolle ci sta benissimo l'indice invece di fare quel scivolamento col pollice (ecco perchè odio le revisioni su Bach)
    anzi ora che guardo bene la cambierei quasi tutta…

LASCIA UN COMMENTO